fbpx

E-Commerce al tempo del Covid-19

In questi giorni in cui tutto sembra immobile, in cui le ore sembrano non passare mai, in realtà le cose evolvono molto velocemente. È molto difficile per chi si occupa di marketing, di strategie, di vendite, riuscire a capire quale strada seguire, perché si deve tener conto di molti fattori, alcuni dei quali sono strettamente legati alle emozioni delle persone che in questo momento, per ovvi motivi, sono molto altalenanti.

Una cosa è certa: mai come in questo momento siamo legati alla tecnologia, e a tutto ciò che ci permette di dare uno sguardo sul mondo fuori, che al momento non possiamo raggiungere fisicamente. Telefonini sempre accesi pronti a videochiamare qualcuno, tablet, tv e computer, per lavoro o per svago oggi più che mai siamo connessi 24 su 24. E benché le incertezze in questo momento siano molte, soprattutto dal lato economico, un po’ di shopping on line per molti è comunque un momento di svago. Ecco perché consigliamo di non smettere di essere attivi sui social, di non smettere di comunicare con i nostri utenti perché le persone hanno bisogno anche di questo, non neghiamo loro la possibilità di “passeggiare” tra le vetrine dei negozi.

Chi ha un e-commerce ha in mano un grande strumento che però in questo momento particolare deve maneggiare con molta attenzione. Per non veder crollare le vendite si possono attuare piccoli accorgimenti che daranno una spinta anche alla vostra Brand Reputation. In primo luogo dobbiamo distinguere gli e-commerce che hanno alle spalle un “vero” negozio da quelli che invece vendono solo on line. Per questi ultimi una prima cosa da fare potrebbe essere ridurre al minimo le spese di spedizione o addirittura eliminarle.

Ovviamente queste decisioni vanno valutate in base al tipo di prodotto e al reale costo di spedizione che deve sostenere l’azienda, ma credo che un piccolo sforzo siano in grado di poterlo fare tutte le aziende per andare incontro ai consumatori. In secondo luogo se ancora non lo avete fatto, potete aprire la vostra vetrina su Facebook, completamente gratuita, e pubblicizzare i vostri prodotti anche sui social. Inoltre se avete collegato la pagina aziendale di Facebook anche ad Instagram, attivando la funzione shopping avrete un altro canale su cui vendere e promuovere i vostri prodotti. Terzo ma non ultimo, utilizzate le inserzioni Google Ads.

In questo periodo non sono molte le aziende che investono sulle campagne e questo vi permetterà di ottenere buoni risultati con investimenti più bassi. Per chi invece oltre ad uno shop on line hanno anche un negozio, un piccolo servizio che abbiamo visto può portare grandi risultati è il ritiro in negozio. Questa decisione potrebbe risultare molto utile non solo in questo momento per ridurre i tempi di attesa delle consegne e per eliminare completamente le spese di spedizione, ma anche in futuro. Con il ritiro in negozio le persone della tua stessa città potrebbero continuare a fare acquisti on line comodamente da casa , pagare on line e passare a ritirare il prodotto in negozio in tempi molto rapidi.

Ovviamente le idee che forniamo non possono essere attuate per tutti gli e-commerce nello stesso modo, ma crediamo che possano essere un punto di partenza per rinnovarsi, per non bloccare le vendite e per andare incontro ai propri clienti.

Richiedici un preventivo.